LA MAIL HA 45 ANNI!

L’email ha 45 anni.
La usiamo tutti i giorni, sia nella sfera privata e soprattutto per lavoro.
Per molti è la prima cosa da controllare appena svegli e l’ultima cosa da fare prima di dormire, per noi di Soluzioni Opensource M3 è l’attività principale svolta durante il giorno.
Ma cosa sappiamo della sua storia? Ve la raccontiamo brevemente.
L’email è nata nel 1971. Per molti anni è stato un sistema di comunicazione usato da un pugno di persone, 45 anni dopo è usato da miliardi di individui.
Chi la ha inventata? Quale è la sua storia?

Anni ‘60
Numero email spedite allanno: 0
Numero di lettere cartacee spedite allanno: 97 miliardi (US Postal Service).”

In questi anni, quando diventa necessario mandare messaggi a centinaia di utenti collegati allo stesso mainframe, iniziano i primordiali sistemi email, che per quanto limitati, rendono questo mezzo di comunicazione più vecchio di ARPAnet o Internet.

Mainframe 1965

Anni ‘70
Numero email spedite allanno: 5000 – 10000
Numero di lettere cartacee spedite allanno: 100 miliardi (US Postal Service).”

Quando i sistemi informatici incominciarono ad evolversi e divennero più complessi ed interconnessi, nacque l’esigenza di adottare sistemi di messaggistica più eterogenei.
Fu così, che nel 1971, Ray Tomlinson inventò e inviò la prima email ed è a lui che va l’attribuzione del simbolo @ per distinguere le caselle email nei sistemi.
Verso la fine degli anni 70 nascono i primi sistemi di mail persistenti con molte delle caratteristiche che usiamo ancora oggi (mittente, destinatario, oggetto, data, allegati, etc).
Nel 1976 la Regina Elisabetta è il primo capo di stato a spedire una email.
Nel 1978 viene spedita la prima email di spam.

Mainframe metà anni 70

Anni ‘80
“Numero email spedite allanno: nel 1981 sono 350.000, ma a fine degli anni ’80 siamo
già a 5 miliardi lanno.
Numero di lettere cartacee spedite allanno: dai 106 miliardi del 1981 aumentano fino a
162 miliardi nell’89 (US Postal Service).”

Nel 1982 la parola “email” è usata per la prima volta e l’anno dopo compaiono le prime “faccine”. 😉
L’email, nata per laboratori e ambiti militari, ora incomincia a diffondersi.
Il numero di email spedite all’anno esplode e molti incominciano ad interessarsi al sistema.
Nascono i primi client email per facilitare l’uso dello strumento (fino ad allora era una cosa molto tecnica) anche a chi non era del settore.
Nel 1982 viene inventato l’SMTP (Simple Mail Transfer Protocol), lo standard che permette la trasmissione delle email in Internet.
Nel 1988 nasce Eudora, il client mail più diffuso al mondo per i 10 anni successivi.
Nel 1989 Compuserve e MCI Mail sono i primi provider email connessi ad Internet.

Nascono i Personal computer: uno dei primi modelli

Anni ‘90
“Numero email spedite allanno nel 1991: 15 miliardi, ma a fine anni ’90 siamo già
a 4.000 miliardi lanno.
Numero di lettere cartacee spedite allanno: dai 166 miliardi nel ’91, aumentano fino a 202 miliardi nel ’99 (US Postal Service).”

Gli anni ’90 vedono il diffondersi di Internet anche al grande pubblico, nascono i primi Internet Service Provider ed il World Wide Web, l’email segue a ruota la sua diffusione.
Nel 1993 America On-line e Delphi offrono globalmente Internet Mail, il primo vero sistema di email usato dalle persone comuni.
Nel 1996 nasce Hotmail e nel 1997 Yahoo offre il servizio mail gratuitamente al grande pubblico.
Nel 1997 Microsoft compra Hotmail per 400 milioni di dollari.
Nel 1999 Blackberry offre il primo servizio di email su telefoni mobili.

Blackberry anno 2000

ANNI 2000
Numero email spedite allanno: nel 2001 sono 30.000 miliardi, 
nel 2009 si arriva a 100.000 miliardi.
Numero di lettere cartacee spedite allanno: dai 200 miliardi nel 2000 incomincia il tracollo e nel 2009 si scende a 172 (US Postal Service).”

Negli anni 2000 Internet e le email, ormai, entrano in una fase di diffusione esplosiva e capillare, molti sistemi di comunicazione obsoleti cedono il passo ai più veloci e pratici nuovi sistemi.
Nascono in questi anni molti “big” del settore, da Google a Facebook.
Negli anni 2000 inizia anche la lotta allo spam, con la nascita di soluzioni tipo SPF e DKIM.
Nel 2007 arrivano sul mercato i primi “smartphone” facilitando l’accesso e la diffusione delle email anche in mobilità.

Nel 2008 Soluzioni Opensource M3 installa i suoi primi sistemi di posta.

L’iPhone viene lanciato sul mercato nel 2007


ANNI 2011 ED IL FUTURO
Numero email spedite allanno: nel 2011 sono 150.000 miliardi, ​si stima 500.000 miliardi per il 2020.
Numero di lettere cartacee spedite allanno: dai 172 miliardi nel 2011 si stima che nel 2020 le lettere spedite saranno 130 miliardi, come negli anni 80 (US Postal Service).”


Oggi le email sono passate dall’essere utili e comode all’essere essenziali per quasi tutti, sia in ambito lavorativo che privato.
Si evolve ed esplode il fenomeno del cloud, è la risposta alle crescenti esigenze di mobilità e capacità di calcolo, con tassi di crescita del 30% annuo .
Anche Soluzioni Opensource M3 è cresciuta con le email offrendo servizi avanzati di email in cloud e livelli di sicurezza che chi nel 1971 ha spedito la prima mail non avrebbe mai immaginato.

Un moderno datacenter (OVH)